Situazione di partenza per lo sviluppo del programme pluriennale

Grazie all’avanzamento della trasformazione digitale, non solo il mercato delle informazioni è in continua evoluzione, ma anche le esigenze degli utenti di poterne disporre diventano sempre più elevate e affinate. La statistica federale reagisce a questa evoluzione con una maggiore flessibilità a livello di sistema globale, ad esempio con soluzioni quali standardizzazione, elaborazione o messa a punto dei relativi strumenti.

Negli ultimi anni, la sempre maggiore trasformazione digitale di amministrazione, economia e società ha comportato profondi mutamenti nel contesto della statistica federale. In tale ambito, la crescente disponibilità di quantità sempre più importanti di dati coniugata all’ampliamento dei canali fruibili nonché le nuove possibilità d’impiego per la statistica pubblica hanno comportato anche un incremento della pluralità delle offerte sul mercato delle informazioni.

Sul versante dell’utenza, questa evoluzione porta a dare sempre più spesso per scontata la disponibilità delle informazioni statistiche e delle relative basi di dati. Ne consegue un processo di ricerca delle informazioni sempre più incentrato sulla questione di partenza e fortemente differenziato. In tale contesto la statistica pubblica si concentra, con una funzione di «service public» sull’elaborazione delle informazioni statistiche necessarie a pianificare e a gestire importanti settori statali. Vi è pertanto la necessità che queste informazioni siano di qualità elevata, comparabili a livello temporale e territoriale e prodotte con metodi moderni. In questo contesto la statistica federale sperimenta l’impiego di metodi complementari (ad es. «deep learning» e «machine learning»), assicurandone l’impiego futuro in sintonia con le esigenze della statistica pubblica. Nell’ambito della propria strategia «Data Innovation», l’UST ha testato e valutato, nel contesto di progetti pilota, l’impiego di tali metodi ai fini di integrare e ampliare la produzione statistica esistente.

Per stare al passo con questa evoluzione, in sintonia con le direttive del programma pluriennale 2016 – 2019, i produttori della statistica federale hanno proseguito sulla linea di un orientamento sistematico alla qualità e a una presentazione delle informazioni statistiche di facile utilizzo per gli utenti. Nel contempo, anche l’evoluzione dell’offerta statistica nell’ottica della registrazione di nuove questioni è stata approfondita e integrata con i relativi adeguamenti del processo di produzione.

In sintesi, la statistica federale è stata così in grado di far fronte ai propri compiti anche nel contesto delle mutate condizioni quadro. Un potenziale di miglioramento è da individuare in particolare nella flessibilità a livello del sistema nel suo insieme. In termini concreti, gli approcci già applicati nell’ambito di numerosi sviluppi di singole attività statistiche dovranno essere estesi a questo livello mediante la standardizzazione mirata nonché l’elaborazione e la formulazione dei metodi e degli strumenti corrispondenti. Pertanto, sarà possibile sia sfruttare in modo efficiente il potenziale derivante dalla trasformazione digitale e dall’attività degli ultimi anni, sia ampliare ulteriormente la capacità di mettere a disposizione in modo flessibile nuove informazioni statistiche.